Avviso Docenti n.8 – OBBLIGO utilizzo MASCHERINE nelle pertinenze delle scuole

Prot. 9149

07/10/2020
Ai docenti dell’Istituto

AVVISO DOCENTI N.8

OGGETTO: OBBLIGO UTILIZZO MASCHERINE NELLE PERTINENZE DELLE SCUOLE

A seguito del Decreto del Presidente della Giunta Regionale  del 2 ottobre 2020, n. 102 a decorrere dal 3 ottobre 2020 sull’intero territorio regionale vige l’obbligo, per tutti i cittadini(quindi studenti, genitori, docenti e altre persone in transito , di utilizzare mascherine, durante le fasi di entrata e di uscita delle scuole di ogni ordine e grado, che per il nostro Istituto significa:

  • Dalle 8.00 alle 8.40 tutte le mattine
  • Dalle 13.20 alle 13.40 tutte le mattine
  • Dalle 14.30 alle 14.40 e dalle 16.30 alle 16.40 il martedì e giovedì pomeriggio

Con il termine PERTINENZE delle scuole si intendono le aree davanti o accanto alle scuole e quindi per esempio:

  • Parcheggi
  • Giardini
  • Piazzali antistanti gli ingressi
  • marciapiedi dinanzi a entrata/uscita)

L’obbligo è esteso anche a tutti i luoghi di fermata, attesa, salita e discesa del trasporto pubblico scolastico, fatto salvo per i bambini di età inferiore a sei anni, per i soggetti con forme di disabilità o con patologie non compatibili con l’uso continuativo dei dispositivi di protezione individuale ovvero per i soggetti che interagiscono con i predetti.

Il provvedimento si è reso necessario in quanto dal giorno di apertura delle scuole, davanti alle stesse sia al momento dell’ingresso che dell’uscita si creavano assembramenti vietati, sia da parte di studenti che di accompagnatori, senza inoltre che fosse osservato l’obbligo di mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

La norma del decreto presidenziale, prevede l’irrogazione della sanzione amministrativa, nel caso di inosservanza, di una somma da euro 400 a euro 1.000 che viene comminata a chi abbia compiuto 18 anni.

In caso di violazione da parte di minorenni, della violazione risponde chi era tenuto alla sorveglianza del minore, salvo che provi di non aver potuto impedire il fatto, ma la sanzione ricade su chi era tenuto alla sorveglianza.

Quindi il minore che davanti alla scuola non indossa la mascherina commetterà l’illecito amministrativo ma la sanzione pecuniaria ricadrà sul genitore o accompagnatore.

Qualora il genitore o accompagnatore sia presente ne risponderà direttamente per non aver vigilato sull’osservanza dell’obbligo, laddove invece non sia presente ne risponderà indirettamente quale tenuto al pagamento della sanzione per la violazione.

La violazione dell’obbligo di indossare la mascherina può essere commessa tanto per dolo che per colpa.

Quindi sia il soggetto che coscientemente e volutamente non indossa la mascherina (o perché contrario o per spavalderia o altro) sia quello che non lo fa per sbadataggine o perché la dimenticata è soggetto alla sanzione amministrativa da 400 a 1.000 euro.

Gli organi accertatori cui è demandato controllare il rispetto della disposizione e, in mancanza, contestare la violazione sono evidentemente le forze dell’ordine. Sia la polizia locale, cui è affidato il controllo del territorio e la vigilanza per il rispetto delle disposizioni amministrative, sia le forze di polizia quali carabinieri, polizia di stato e guardia di finanza. Possono irrogare la sanzione amministrativa altresì tutti quegli organi che hanno la qualifica di ufficiali o agenti di polizia giudiziaria.

La presente comunicazione è consegnata a mano ed inserita sul sito www.giobert.edu.it nello spazio ALUNNI sezione DOCENTI e con apposito link di segnalazione sulla home page.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

FERRERO Patrizia

Firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi dell’art.2 comma 3 D.lgs 39/93